LUNA DI MAIL. Una Case History per Google Users.

Google+-Hangouts

Chi mi conosce, sa quante volte io abbia speso tempo ed energie a dichiarare morto il progetto Google+.
Ma siccome nessuno mi conosce veramente, è come se io non avessi detto mai nulla.

E per una volta, è meglio così.
Perché sebbene Google+ stia miseramente agonizzando come social network, rimane il fatto che ha ancora molte frecce al suo arco. Anzi, molte armi nel suo zaino. Anzi, ha un arsenale in cantina: tutto il mondo di Google.
Soprattutto, Google+ Hangouts: una risorsa digitale che permette di collegare in una videoconferenza fino a 10 computer diversi in tempo reale.

Ora, aldilà delle infinite opportunità business, Hangouts può essere anche usato per qualcosa che non ha nulla a che fare con il lavoro. Cioè, il tempo libero.

È nel tempo libero che contattiamo gli amici, ci dedichiamo alla musica, al giardinaggio, alla raccolta di figurine.
È nel tempo libero che pensiamo a tutto ciò che ci permette di sentirci davvero liberi.
È nel tempo libero che amiamo. E ci sposiamo, anche.

coppia

Ma in diversi Paesi del mondo, ci sono ancora tante coppie omosessuali che non possono sposarsi. La questione parlamentare non si sblocca e moltissimi amanti non riescono a diventare finalmente sposi.
Inaccettabile, per una società civile. Tanto che qualcuno ha deciso di sposarsi in un altro Stato.
Possiamo quindi notare che tra le parole sposarsi e spostarsi c’è una lettera soltanto: una T. E se la guardi bene, la T può sembrare un più.

In Francia, sebbene le due parole si scrivano in maniera completamente diversa, ci sono arrivati prima di noi.

C’è infatti una bellissima Case History che si commenta da sola: (prima che la nuovissima legge fosse approvata oltralpe) coppie gay francesi si uniscono in matrimonio online grazie ad un sindaco belga, poiché in Belgio il matrimonio omosessuale è consentito e legale a tutti gli effetti già da tempo.

Il bello di questa storia è che le coppie di sposi non si sono dovute allontanare da casa. Hanno semplicemente acceso il loro computer e, in videoconferenza con un sindaco francofono, hanno completato il rito sotto gli occhi commossi dei testimoni in fibra ottica.

Google+, su iniziativa dell’associazione “Tous Unis Pour l’Egalité”, ha permesso a dei matrimoni impossibili di diventare possibili. Una volta per tutte.

Il video è montato ad arte, un vero documentario emozionale in grado di commuovere.
Ma ha tralasciato un particolare non da poco, secondo me. Il lancio del riso.
Chi si sposa con Google+ Hangouts non deve subirsi le manciate di riso in faccia, sul colletto della camicia, tra i capelli. E anche questo, secondo me, non ha prezzo!
Perché ad ogni matrimonio, c’è sempre l’amico che esagera e si presenta con il sacco delle mondine pavesi e tutta l’intenzione di scaricarvelo addosso.

Chissà cosa avrebbe detto Andy Warhol di questa meraviglia pop, di questo sogno che si avvera, di questo miracolo gratuito che si insinua tra la tecnologia pubblica e la vita privata.

Forse un bel niente. Non era un tipo da matrimonio, per come lo intendiamo noi mortali.

Chiunque sia interessato ad organizzare un matrimonio con Google+ Hangouts (poiché ancora osteggiato dalle proprie leggi nazionali) può scrivere direttamente all’associazione: mariage@tousunispourlegalite.com

Io, nel frattempo, vi faccio tanti tanti auguri in anticipo.
Lutile

——————-

Non perdere la raccolta di tutte le lettere di Van Gogh sulla pubblicità!
Chi ride, scarica i nervi. E questo eBook!
Clicca sulla copertina e scopri di più: la copertina

Informazioni su Lutile Idiota

Copy. But not paste.
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...