32. Le lettere segrete (sulla pubblicità) di Van Gogh. XXXII episodio

ho iniziato a fumare la pipa elettronica

Milano, Gennaio 1886.

Caro Theo,
buon anno!

Come sta mamma? Come sta papà? E tu, fratello mio adorato, come stai?

Qui in Italia, a me, va male.
C’è crisi.

C’è così tanta crisi che ho iniziato a fumare la pipa. Elettronica.
C’è così tanta crisi che continuo a chiedermi allo specchio quale misterioso motivo mi abbia spinto a trasferirmi, fra tutti i Paesi dell’Europa, proprio in Italia.

Forse il caldo? Oggi nevica.
Forse le donne? Sono tutte fidanzate.

Forse il fatto che l’Italia, prima, fosse una monarchia? Sicuramente no. Anzi, io stesso ti esorto a richiedere a gran voce la Repubblica d’Olanda e a scacciare tutti quei politici affiliati alla corona che inquinano la democrazia.

Guarda qui in Italia: i politici sono così liberi che possono partire da una piccola TV regionale e aspirare a convincere tutto il Paese di essere in grado di fare il Presidente del Consiglio.
Questa è libertà di stampa, caro mio!

Ma sai qual è la cosa triste? È che gli Italiani non sanno quanto sono fortunati e quasi ho l’impressione rivogliano indietro il Re.
Questa conclusione l’ho raggiunta dopo aver osservato un poco di TV di Stato e una convincente pubblicità passata in onda non troppo tempo fa.

Vorrei che la guardassi anche tu. Ecco il link:
(“Cos’è un link?”, ti chiederai. Ti rispondo subito: il link è quella striscia di testo dalla quale si può raggiungere un nuovo contenuto. Ti basta prendere un topo – vai in soffitta: ce ne sono tantissimi – e premere il suo muso sopra la striscia di testo. Ti apparirà un video, in questo caso. “E cos’è la TV?” ti starai chiedendo. “Guarda qui sotto, che facciamo prima!” ti rispondo io).

Ti posso assicurare, fratello mio, che dopo averla vista i miei occhi si sono seccati, il mio apparecchio televisivo è andato in frantumi e qualche creativo si è suicidato.

La scelta delle parole, del testimonial, della musica vogliono dire solo una cosa: l’agenzia odiava il prodotto. E ha fatto di tutto per ridicolizzarlo.

Ora, caro fratello, mi resta solo un dubbio: e se l’avessero fatto seriamente?

Se seriamente hanno pensato che il figlio spiantato di un ex regnante potesse avere fascino, se erano convinti che la similitudine col sesso (Dio mi perdoni) fosse un plus di prodotto e la storia dello spot si reggesse in piedi, allora ti dico: torno a fare il pittore.

Fare l’art director in un’agenzia di pubblicità è più duro del muro contro cui si schiantò zio Friedrich col calesse dopo aver bevuto quattro litri di birra artigianale senza ruttare per scommessa.

Continuiamo a fare gare, ad ogni ora del giorno e della notte.

Se ci sono piccole agenzie che sfornano questi capolavori, allora dimmi: dove si allocano?

Cosicché io possa raggiungerle e passare il resto della mia misera esistenza felice, senza preoccupazioni e sensi di colpa, senza fatiche e dolori. Senza lacrime, né sorrisi.
Ma in un eterno stato catatonico dal quale svegliarmi, di tanto in tanto, per andare a defecare, avendo avuto cura di annunciarlo prima a tutti perché se ne possa ridere insieme.
Che bellezza.

Ti voglio bene.
Ti stringo forte, fratello mio, come stringerei a me il Principe della risata. Ma con un altro intento.

Vincent.

——————

Ti è piaciuta questa Lettera? Comprale tutte e 35, in un eBook unico!
Clicca sulla copertina e scopri di più: la copertina

Informazioni su Lutile Idiota

Copy. But not paste.
Questa voce è stata pubblicata in Lettere e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a 32. Le lettere segrete (sulla pubblicità) di Van Gogh. XXXII episodio

  1. l'infingarda ha detto:

    Non vorrei Vincent che ti sfuggisse anche la sapiente scelta del naming e del payoff del prodotto.
    Ora scusami, torno volentieri nel mio ormai solito stato catatonico.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...